La virgola 

Mi ricordo di quando ero bambina, che quando svolgevo i compiti in classe, non usavo le virgole, nè i punti, nè tanto meno  il punto e virgola, niente punteggiatura, come potete immaginare il discorso diventava un po’ lungo e di difficile  comprensione. Adesso mi direte: “ma che c’entra”! Un attimo lasciatemi spiegare. Adesso, da adulta, ho capito l’importanza della punteggiatura, perché cambiando di posto una virgola in una frase, il suo conteso può cambiare in modo radicale, ricordiamoci dell’oracolo di Delfi, per esempio! Ecco che la virgola potremmo paragonarla, nell’ambito della moda, al dettaglio o all’ accessorio, perché cambiando, aggiustando, spostandolo da una parte all’altra del nostro corpo cambia l’effetto e rende sicuramente il capo diverso; può renderlo da sportivo ad elegante o sexy . Prendiamo un classico, pantalone con maglietta collo alto tutto di color nero; banale abbigliamento per chi, come me, va sempre di fretta, ed ecco che con un semplice foulard il discorso cambia. 

E adesso guardate come un semplice foulard indossato come cintura trasforma il capo. Beh, fa la sua bella figura. 

Se non si ha a disposizione un foulard, una bella cintura va bene, una cintura particolare, io per esempio uso questa colorata che è il mio paspartu, è elastica e riesco ad inserirla in qualsiasi outfit nero che mi si presenta. 

E allora che ne dite? Non è un semplice trucchetto da utilizzare? E voi che cosa utilizzate per insaporire gli outfit neri? Aspetto vostri commenti…

Tag…il mio vestito da sposa

Questo Tag mi è venuto in mente dopo aver pubblicato “Tanto tempo fa…” (il mio post precedente),  mi stavo così divertendo a rispondere alle domande dei miei lettori che ho pensato di colivolgere anche gli altri. Tutti quei lettori con cui non ho molta confidenza, quelli che non conosco e che mi piacerebbe conoscere, ma voglio coinvolgere anche gli uomini, perché mi incuriosisce sapere che cosa pensano riguardo questo argomento, anche se, è un post prevalentemente da donna, non necessariamente già sposata. Eccovi le  domande… ho aggiunto qualche regola, tanto per complicare la vita. 

REGOLE DEL TAG:

  • Usare la foto del  TAG…il mio vestito da sposa.
  • Citare il blog che ha creato il TAG: http://www.argentoblu.wordpress.com.
  • Ringraziare chi vi ha taggato.
  • Nominare altri blog, non metto limiti.
  • Inserire una foto del vostro vestito da sposa. 
  • DIVERTITEVI.

Domande:
1) dove hai  visto per la prima  volta il tuo abito da sposa?

2) è stato amore a prima vista?

3) lo hai sempre sognato così oppure hai ripiegato su uno che ti hanno consigliato?

4) di che colore lo hai scelto?

5) il velo come era? Lungo o corto?

6) chi ti ha accompagnato per i negozi a scegliere il vestito? 

7) perché hai scelto quel vestito?

8) i tuoi testimoni erano in tema con il tuo vestito? 

9) adesso dopo mesi o anni, sceglieresti lo stesso vestito o lo cambieresti?

10) che cosa ne hai fatto ora che non lo utilizzi più ? Lo hai conservato, lo hai riutilizzato o regalato?

Le mie nomine:

  1. Please Another make up lella1005
  2. Tramineraromantico 
  3. Tuttolandia
  4. Caraprofumeria
  5. Idiscorsidellascensore
  6. TopoloD3xter
  7. Phehinothatemiyeyelo
  8. Giuseppina D’Amato. Memoria narrante
  9. Sardeefinocchietto
  10. Malinconiasorridente
  11. Pazzaperitester
  12. Geenpoolanddeadpool
  13. The Princess Blog
  14. Guardandolalunadaunacruna 
  15. Ioeteconunthe
  16. Silvia’s Wanderlusy l’irresistibile desiderio…
  17. Creazioni Isilandia
  18. Vitaincasa il lato rosa della vita
  19. Almeno tu
  20. Primo, non sprecare
  21. L’allegra bottega
  22. Bellezza in the city

E tutti gli altri che hanno voglia di giocare.

    Tanto tempo fa…

    Tanto tempo fa in un regno incantato viveva una dolce principessa in età da marito. La corte era pronta, cavalli strigliati, carrozze lucenti, si aspettava il giorno delle nozze solenni. Ma, ahimè, per sfortuna il vestito da sposa non era ancor pronto e i sarti del regno, riuniti tra loro, ancor non cucivano il capolavoro. La principessa di notte pregava le stelle di farle sognare l’ idea per un abito degno della regina di un grande regno. Un giorno per caso mirando uno stagno vide sull’acqua fluttuare un meraviglioso fiore bianco, la sua bellezza tutta la illumininò e di corsa al castello andò, per dare l’annuncio che una ninfea le aveva dato l’idea per il suo vestito, il  più bello di ogni dea.

    Foto prese dal libro l’Atelier Emè, che mi fu regalato per il mio matrimonio.

    Ringrazio Guru per la poesia…se non ci fosse stata lei 😘😘😘! 

    Anto (Please Another Make up  by lellaj1005) questo post è dedicato a te, perché sei tu che mi hai fatto venire in mente tutto questo. Adesso però indovina qual è il mio vestito da sposa 😄😄

    La lunghezza calda e sexy

    🇮🇹.Buon giorno a tutti, visto il grande freddo di questi ultimi giorni,  volevo parlarvi  di un particolare, molto invernale,  che sempre mi è piaciuto sui maglioni, sui capi spalla e anche sulle camicie…ed  è la manica lunga. Quella che sbuca fuori dalle giacche in modo prepotente,  l’avete presente? Ho reso l’idea ? Attualmente questo particolare è per così dire….fuori moda, ma io che sono tutto e il contrario di tutto uso questo tipo di lunghezza  ogni volta che ne ho l’occasione . Non so perché sono così legata a questo modello di manica, forse perché ho sempre freddo, forse perché puntualmente nelle tasche mi ritrovo solo un guanto anziché due, ed ecco che la manica lunga mi viene in aiuto, mi riscalda, mi dà protezione, e poi è tanto sexy soprattutto se la parte superiore del maglione cade giù dalla spalla.  Qui vi propongo foto cercate sul web, beh che ne dite, non ho ragione? 

    🇬🇧. Good morning everyone, see the coald weater these last days, I would like to speak about a very wintery detail, that I always like about sweaters outerwear, and in shirts, it is long sleeves, do sleeve appears from jackets so exaggerated? Do you understand? Currently this detail is out of fashion, but I use this length whenever I have the chance. I don’t know why I like this length, maybe because I’m always cold, maybe because in my pocket I find one glove, so long sleeves come in my help, the long sleeve heat me up, the long sleeve protects, and the longe sleeve is very sexy. Here I’m proposing the photos, that I found in the web. Do you like them? 

    Foto recuperate dal web


    Aspetto vostri commenti e suggerimenti. Nel frattempo buna domenica. 

    Pizzo: il ritorno 

    Va beh è inutile che lo prometto, che giuro, che lo scrivo sul foglietto per poi nasconderlo nel cassetto segreto in modo che il mio desiderio si avveri, non riesco a mantenere la mia promessa con voi e con questo piccolo spazio, non è proprio destino. Sono così!  Accettatemi per quello che sono! E comunque ringrazio tutti e tutte le persone che continuano a seguirmi, se non ci foste voi… Dopo i ringraziamenti volevo passare a noi, cioè ad uno dei miei argomenti preferiti. Il Pizzo. Penso che tutte le donne lo adorino e come loro anche gli stilisti! Ritornando indietro con la memoria, se non ricordo male,  Madonna fu la  prima star a far cadere il tabù del pizzo, o meglio, il pizzo  associato al  chiodo e ai combatant boots, giusto? Non mi viene in mente altro, forse neanche nelle sfilate, lei ha sempre anticipato le mode, è stata sempre la prima!! Infatti pizzo era sinonimo di cene eleganti, feste importanti, adesso invece abbiamo la fortuna di poterli indossare  un po’ ovunque. In questo post voglio proporvi esempi classici, da dove poter prendere spunto, ma ricordatevi che il pizzo lo si può utilizzare con tutti i tipi di stili, forse sdrammatizzarlo con le scarpe da ginnastica risulta più moderno e più audace, ma questo è un altro argomento che tratterò nel mio blog più avanti… quindi per il momento godetevi queste foto e poi…si vedrà. A presto! 

    Foto catturate dal web

    2016/2017 TAG 


    Buongiorno a tutti voi, in questa giornata uggiosa e fredda, sono qui tra di voi  con un TAG molto sfizioso. Ringrazio Londoner18 che mi ha nominata e anche Sara che mi ha invitato a partecipare. Ora vi elenco le regole che per fortuna sono sempre le stesse TAG; 
    1) Citare l’ideatore del TAG: https://theguywhosaidalwaysno.com/
    2) Utilizzare l’immagine che trovate in questo articolo.

    3) Citare il blogger che vi ha scelto. Ringrazio nuovamente sia Londoner18 che è il creatore del TAG e che mi ha nominato sul suo blog che Sara la blogger di http://www.sorsodivitablog.wordpress.com, anche lei gentilissima che mi ha invitato a giocare. 

    4) Rispondere alle domande.

    5) Citare 9 blogger/amici e farglielo sapere in un commento sul loro blog.

    Ed Ecco iniziamo con le domande:

    1) Descrivi in 3 parole il tuo 2016. Era iniziato bene, tanti progetti, tante idee, tanta voglia di volare, poi tutto è cambiato con una grossa perdita affettiva, ed eccomi qui che galleggio. 

    2) Scrivi il nome di 2 persone che hanno caratterizzato il tuo 2016. Mio marito e le mie figlie. Per privacy voglio evitare i loro nomi veri. 

    3) Scrivi il posto più bello che hai visitato nel 2016 e perché ti è piaciuto così tanto. Attualmente sono abitudinaria perché avendo bimbe piccole non ho nè la voglia nè la pazienza di scoprire nuovi posti. Rimanderò a anni migliori la scoperta di posti più avventurosi e più interessanti.

    4) Scrivi il cibo più buono che hai assaggiato nel 2016. Le mie zuppe 😄😄. Sono famosa per le mie zuppe…voi non lo sapete ma i miei amici e i miei cari si!! 

    5) Scrivi l’avvenimento che ti ha segnato di più di questo 2016 ( anche evento mondiale). Sarò ripetitiva ma è stata la perdita di una persona che mi ha segnato e soprattutto cambiato in questo 2016.

    6) Scrivi l’acquisto più bello che hai fatto in questo 2016 e se vuoi allega una foto. Caspita con questa domanda mi mettere alle strette, io per convenzione sono una… come si dice…spe..spen… come si dice quel nome strano che inizia per spen… e finisce con cciona! Boh non mi viene, va beh ci siamo capiti, quindi avrei una lista interminabile e allora vi risparmio questa sofferenza 😁😁. 

    4) Scrivi 3 buoni propositi per il 2017. Non ne ho, non ho avuto tempo di pensarci anzi, no, mi sono sbagliata, quest’anno  l’unico buon proposito è quello di non fare nessun buon proposito 😄😄

    5) Scrivi 1 posto che vorresti visitare nel 2017. Mi piacerebbe visitare la savana! Ma non penso nel 2017 😄😄 è un sogno nel cassetto che spero si avveri nel futuro. Non metto data quindi è un viaggio con biglietto a data aperta. 

    6) Scrivi un piatto che vorresti assolutamente assaggiare nel 2017. Un risotto che ha ordinato mio marito in un ristorante. Non l’ho voluto assaggiare e non ricordo per quale motivo, ma da come lo assaporava doveva essere delizioso! Ecco, è quello il piatto che assaggerò sicuramente quest’anno. 

    Adesso cito i blogger. Mi scuso subito con Londoner18, ma questa regola non sono riuscita a seguirla, quindi; 

    1)www.guardandolalunadaunacruna.worpress.com

    2)www.lellaj1005.wordpress.com

    3)www.tramineraromantico.wordpress.com

    4)www.vondernebel.wordpress.com

    5)www.phehinothatemiyeyelo.wordpress.com

    6)www.pupazzovi.wordpress.com

    7)www.justliveyourdreamblog.wordpress.com

    8)www.ricettedacoinquiline.wordpress.com

    9)www.sbronzolandia.wordpress.com

    10)www.cicciaeciccioneblog.wordpress.com

    11)www.chiarapalumblog.wordpress.com

    12)www.accantoalcamino.wordpress.com

    13)www.oriana75.wordpress.com

    14)www.lecreazionidiiside.wordpress.com

    E tutti gli altri che non ho citato, ma che sarebbe bello se partecipassero. Scusa Londoner18 che ho sforato con i blogger, ma mi stavo divertendo 😄😄. 
     

    La ciliegina sulla torta

    Che cosa manca ad una torta pannosa e profumata pronta per essere assaggiata? La ciliegina naturalmente. Qui il paragone calza a pennello. Questo perché dopo esserci preparate a puntino, l’ultima cosa che manca per uscire di casa è…il cappello. O cuffia, o coppola o quello che si voglia. Questi orpelli ornamentali ne sono pieni i negozi, ma io come di norma cerco di proporvi (e di acquistare) sempre qualcosa di un po’ più vistoso, tipo questi con ponpon che sembrano delle orecchie e che trovo molto sfiziosi.

    O questa cuffia con la veletta applicata, che devo ammettere, è la mia preferita !!

    Ma aspettate, non ho finito, mentre uscivo da un ristorante, nella vetrina espositiva c’era questa cuffia e non ho resistito. È stato amore a prima vista! Ho chiesto di poterla comprare anche se era solo per  esposizione e dopo cinque minuti era già sulla mia testa fuori dal ristorante.

    Che ci posso fare! È il mio unico e piccolo difetto… quello di luccicare. Ahahah. E voi che mi dite? Siete avvezze nell’indodsarle? Vi piacciono o preferite non scompigliare la vostra pettinatura?  Aspetto commenti e anche foto vostre con indosso i vostri cappelli o cuffie! Un bacio aspettando il nuovo anno ! 

    Che cosa indosserò per l’ultimo dell’anno?

    Manca ancora tempo, ma io sto già pensando a cosa mettermi per l’ultimo dell’anno, sono indecisa tra il pigiama con gli orsetti oppure quello con i gattini. Rido…a parte gli scherzi il rosso è sempre e sarà sempre il colore delle feste natalizie e dell’ultimo dell’anno…(perché il rosso era considerato di buon auspicio fin dalla  Roma imperiale; era il colore del coraggio, della passione, del potere e della fertilità).

    Foto prese dal web

    Io invece questa volta ho scelto un colore diverso ma sempre in tema, solo più brillante…

    Foto prese dal web

    Non ho risparmiato neanche le unghie!


    Per chi mi conosce saprà di già che io voglio brillare nel firmamento e non mi lascio scappare certo questa occasione 😄😄 e allora non mi resta che augurarvi uno scintillane, brillante e festoso 2017! 

    AUGURI 🍸

    TAG:Christmas  t(h)ree 

    Questo TAG devo farlo immediatamente perché altrimenti non vale più! 😁😁

    Ringrazio la carissima Oriana, http://www.oriana75.wordpress.com  che mi ha invitato a giocare, che oltretutto è la ideatrice del TAG , le mando una galassia di baci. Poi cito le regole che sono semplici e poche:
    1- Ringrazia chi ha creato il TAG e chi ti ha nominato, taggando di entrambi l’articolo del tag dell’albero di natale (questo, per intenderci).
    2- Pubblicare tre foto di alberi di Natale o presepi: il proprio, uno dei tre a scelta tra quelli di chi ci ha nominato spiegando il motivo e citando la fonte e la foto di un albero di Natale visto in giro, nelle piazze, da un vicino di casa spiegando anche in questo caso dove si trova l’albero e perché lo abbiamo scelto.
    3- Fare gli auguri ad almeno 3 amici invitandoli a giocare a questo tag.
    Nessuna regola sull’immagine del tag.

    Inizio con il mio:

    Questo è un albero di Natale che ho visto in Liguria, mi è piaciuto molto perché al posto delle lampadine e delle palline erano attaccati i disegni dei bambini delle scuole elementari, era favoloso!!!!

    Quest’ultimo è quello di Oriana, la ideatrice del TAG

    Ultimo passo è invitare gli altri a giocare. Io a questo punto invito tutti,tutti quelli che mi seguono, tutti quelli che per caso inciampano nel mio blog, tutti quelli che mi aggiungono un like e anche a chi non lo aggiunge, questo è un TAG da fare perché divertente e poi perché l’albero di Natale riempie di gioia ogni cuore anche il più triste. 

    ✨✨🎄🎄BUON NATALE 🎄🎄✨✨

    E ancora un grazie caldo ad Oriana 😁